• SportNews.bz on YouTube
  • SportNews.bz on Facebook
  • SportNews.bz on Twitter
  • SportNews.bz RSS Feed

Piazza Walther in festa per il "Tour of the Alps" - AUDIO

Matteo Montaguti vincitore della penultima tappa

Matteo Montaguti vincitore della penultima tappa

20. aprile 2017, 13:00 Ciclismo

Poco dopo le ore 11 il via da Bolzano

Poco dopo le ore 11 il via da Bolzano

I corridori aspettano la partenza

I corridori aspettano la partenza

La squadra italiana del CT Davide Cassani

La squadra italiana del CT Davide Cassani

Flash is required!

Davide Cassani commenta l'addio alle corse di Manuel Quinziato


È partita giovedi mattina, dal centro del capoluogo altoatesino, la quarta e penultima tappa del Tour of the Alps, che ha portato i corridori sino al traguardo di Cles, in Val di Non, dopo 165.3 km. Dove nell'arrivo allo sprint si é imposto Matteo Montaguti.

Tanti i big del ciclismo presenti alla manifestazione delle due ruote che ha preso il testimone dal Giro del Trentino. Tra questi anche il commissario tecnico della Nazionale Davide Cassani, che abbiamo intervistato al via della tappa, parlando con lui dell'evento sotto l'egida dell'Euregio, ma non solo.

"Questa è una manifestazione di alta qualità, perché i protagonisti del Tour of the Alps lo saranno anche al Giro d'Italia e penso che il percorso di questi giorni sia utile per preparare al meglio una corsa dura, di tre settimane, come quella rosa - racconta Cassani -. Nonostante le difficoltà con le temperature, si è sempre riusciti a correre con l'asciutto e bene. Quindi da parte mia un giudizio davvero positivo".


Tanti i nomi buoni per il Giro del centenario

Il Tour of the Alps serve dunque a proiettare gli appassionati delle due ruote al prossimo Giro d'Italia, che scatterà il 5 maggio dalla Sardegna, con la tappa Alghero-Olbia. L'appuntamento con la "a" maiuscola per il ciclismo italiano, giunto alla sua 100esima edizione, che, anche senza Fabio Aru, vede diversi atleti azzurri con possibilità di piazzarsi sul podio. "Tra gli italiani favoriti vedo ovviamente Vincenzo Nibali, che di Giri ne ha già vinti due, mentre, tra i giovani, penso e spero che si metta in luce Davide Formolo, il quale sta facendo bene qua. E poi, ovviamente, ci sono tanti, tantissimi stranieri di altissimo livello e sono sicuro che assisteremo ad un bel Giro d'Italia".


"Quinziato un grande uomo"

Davide Cassani, infine, ci ha concesso anche una battuta su Manuel Quinziato, che proponiamo anche nella nota audio allegata. "Se ha scelto di chiudere alla fine di quest'anno, essendo un ragazzo intelligente, vuol dire che era arrivato il momento di smettere - così il commissario tecnico -. Io la fiducia che ho sempre avuto nei suoi confronti l'ho dimostrata con tre convocazioni; da questo punto di vista mi dispiace che smetta, ma sarà un uomo che il ciclismo non perderà, perché oltre alle qualità fisiche ne ha altre che potranno essere utili al nostro movimento".


É Montaguti il vincitore della penultima tappa

In un arrivo allo sprint a Cles si è imposto il corridore della Ag2r Matteo Montaguti davanti a Thibaut Pinot. La tappa, lunga 165,3 km, é stata caratterizzata un'altra volta da un forte vento e temperature decisamente sotto alla norma stagionale. Fino a 5 km dall'arrivo il trio Dupont, Pirazzi e Frankiny aveva un minuto di vantaggio sul gruppo principale. Vantaggio che non ha retto fino alla fine ed il terzetto é stato letteralmente inghiottito dal gruppo. Domani ci sono in programma gli ultimi 200 km da Smarano a Trento.


Risultati, 4. tappa (Bolzano-Cles 165,3 km):

1. Matteo Montaguti (Italia) 4:56.38
2. Thibaut Pinot (Francia) +0“
3. Rohan Dennis (Australia) +0“
4. Luis Leon Sanchez (Spagna) +0“
5. Jose Mendes (Portogallo) +0“
6. Damiano Caruso (Italia) +0“
7. Larry Warbasse (USA) +0“
8. Iuri Filosi (Italia) +0“
9. Matteo Busato (Italia) +0“
10. Davide Villella (Italia) +0“


Classifica generale dopo quattro tappe:

1. Geraint Thomas (Wales) 15:36.40
2. Thibaut Pinot (Francia) +13”
3. Domenico Pozzovivo (Italia) +16”
4. Michele Scarponi (Italia) +21”
5. Davide Formolo (Italia) +31”
6. Mikel Landa (Spagna) +36”
7. Hugh Carty (Gran Bretagna) +39”
8. Damiano Caruso (Italia) +42”
9. Pierre Rolland (Francia) +46”
10. Danilo Celano (Italia) +48”



Paolo Gaiardelli/SportNews



 

Età: 236 giorno(i)

© by WhatsBroadcast

Altre notizie di Ciclismo

A presto con le nostre News...