• SportNews.bz on YouTube
  • SportNews.bz on Facebook
  • SportNews.bz on Twitter
  • SportNews.bz RSS Feed

Il Südtirol di Colombo debutta con una sconfitta

Azione pericolosa dell'AlbinoLeffe (tutte le foto: Fotosport Bordoni)

Azione pericolosa dell'AlbinoLeffe (tutte le foto: Fotosport Bordoni)

19. marzo 2017, 16:15 Calcio

Colpo di tacco di Michael Cia

Colpo di tacco di Michael Cia

Il nuovo corso biancorosso targato mister Alberto Colombo inizia con un'amarissima sconfitta, maturata al 94' per effetto di un rigore generosissimo assegnato all'Albinoleffe, che espugna così il Druso per 1:0, infliggendo a Gliozzi e compagni la terza sconfitta di fila.

Nel suo debutto alla guida del Südtirol, mister Colombo non può disporre degli infortunati Tulli, Fink e Obodo e vara un “4-4-2” col rientro di Bassoli al centro della difesa, con Broh e Cia esterni di centrocampo e con Gliozzi e Lupoli coppia d'attacco.

Avvio di match energico, risoluto e aggressivo del Südtirol, che – pronti-via – si riversa nella metà campo orobica, con Gliozzi che dopo nemmeno un minuto si guadagna ai 20 metri un calcio di punizione, battuto da Bassoli con un tiro mancino che sorvola abbondantemente la traversa. Su calcio piazzato anche la riposta dell'Albinoleffe con punizione-cross di Loviso per il colpo di testa fuori misura dell'avanzato Mondonico. I biancorossi faticano a dare fluidità alla propria manovra, irretiti dal pressing alto degli ospiti, e al 16' rischia grosso la squadra di Colombo su palla persa da Bassoli che poi perde anche il duello in velocità con Montella, il quale entra in area di rigore ma il suo tiro non irresistibile viene respinto da Marcone.

Troppo basso il baricentro del Südtirol, che gioca poco palla, affidandosi ai lanci lunghi e un po' alla cieca, ma al 33' Lupoli difende un buon pallone sulla linea del fallo laterale per poi appoggiarsi su Cia, il quale a sua volta serve la sovrapposizione di Tait, sul cui cross il colpo di testa di Gliozzi sorvola la traversa. Primo tempo bruttino, avaro di gioco e di palle-gol, con le due squadre che vanno al riposo sul parziale di 0:0.

Si riparte senza cambi in entrambe le squadre, col Südtirol che continua a faticare a proporsi in avanti, e allora mister Colombo decide di cambiare, togliendo Broh e inserendo sulla fascia destra il più offensivo Rantier. Ma il match continua a scorrere sui binari di uno sterile equilibrio sino al 32', quando i biancorossi rischiano grosso su errato disimpegno di Di Nunzio, con Montella che scodella un invitante pallone in area per Mastroianni, sul quale c'è il provvidenziale recupero di Tait.

Partita che sembra destinata a concludersi sullo 0:0, ma al 92' - dopo che Nordi anticipa di testa Gliozzi - Cortellini rinvia lontano un pallone che coglie impreparata la difesa biancorossa, con Di Nunzio che – in affanno sulla pressione di Moreo – tocca involontariamente la palla con il braccio, inducendo l'arbitro a comandare un calcio di rigore oltremodo dubbio che Loviso trasforma per il gol-vittoria dell'Albinoleffe, che infligge al Südtirol la terza sconfitta di fila.


FC Südtirol – AlbinoLeffe 0:1 (0:0)

FC Südtirol (4-4-2):
Marcone; Tait, Di Nunzio, Bassoli, Sarzi (80. Lomolino); Broh (55. Rantier), Furlan, Bertoni, Cia; Gliozzi, Lupoli (69. Spagnoli)

AlbinoLeffe (3-5-2): Nordi; Zaffagnini, Mondonico, Scrosta; Gonzi (65. Guerriera), Di Ceglie, Loviso, Giorgione, Cortellini; Mastroianni (81. Moreo), Montella (91. Nichetti)

Rete: 0:1 Loviso (90.+4/rigore)


Lega Pro – 30/a giornata (domenica ore 16.45)

Reggiana – Mantova 0:0
Ancona – Pordenone 0:2
FeralpiSalò – Sambenedettese 1:1
Lumezzane – Maceratese 1:1
Modena – Padova 0:1
Parma – Fano 0:1
Teramo – Gubbio 6:0
Santarcangelo – Forlì 2:0
Bassano – Venezia (lunedì ore 20.45)


La classifica

1. Venezia 64 (-1 partita)
2. Padova 59
3. Parma 57
4. Pordenone 54
5. Reggiana 52
6. Gubbio 47
7. Sambenedettese 45
8. Albinoleffe 43
9. Feralpisalò 42
10. Bassano 40 (-1 partita)
11. Santarcangelo 39
12. Maceratese 37
13. FC Südtirol 32 
14. Mantova 31
15. Forlì 30
16. Modena 29
17. Fano 29
18. Lumezzane 28
19. Teramo 27
20. Ancona 24

 

Età: 35 giorno(i)