• SportNews.bz on YouTube
  • SportNews.bz on Facebook
  • SportNews.bz on Twitter
  • SportNews.bz RSS Feed

La Virtus deve cedere al Ciserano

Matteo Timpone

Matteo Timpone

27. novembre 2016, 16:00 Calcio

Sconfitta di misura per la Virtus Bolzano, sul terreno della diretta concorrente Ciserano. La compagine di mister Lomi ha sfoderato un’altra prestazione tutta anima e cuore ma che, purtroppo, non è bastata ad arginare le volontà dell’avversaria bergamasca, sostenuta dal genio di Ghisalberti autore del gol partita.

La Virtus Bolzano prende immediatamente il comando delle operazioni, tenendo il Ciserano nella propria metà campo. Improvvisamente, però, al 27’ i bergamaschi passano su una veloce ripartenza: Ghisalberti lancia la percussione sulla fascia di Govanditti, il quale effettua un cross basso sul quale si avventano in tanti, nasce una mischia furibonda e l’ultimo tocco è di Mastrototaro che manda la palla alle spalle di Tenderini. I bolzanini reagiscono immediatamente ed al 18’ Cremonini detta un’idea a mezz’altezza sul quale c’è il colpo di testa di Timpone che manda la palla a schiantarsi sul palo. La Virtus Bolzano macina gioco ma non riesca a sfondare. Il guizzo del pareggio arriva al 41’: dalla bandierina  traccia la parabola che finisce area dove, ancora una volta, Timpone lascia a terra gli avversari e di testa segna il gol del pari.

In avvio di ripresa il Ciserano parte con la spada sguainata ed al 5’ produce la prima azione importante: Gritti ruba palla a centrocampo, lancia Iori che si invola sulla fascia, da qui l’attaccante lascia partire rasoterra che finisce di poco fuori dal palo opposto alla destra di Tenderini. La Virtus Bolzano risponde con due ghiotte occasioni: all’11 Danieli detta l’assist in area per l’accorrente Cremonini il cui tiro s’infrange sulle spalle di un difensore, mentre due minuti dopo il colpo di testa di Timpone viene parato con destrezza dal portiere Bolis. Il Ciserano raddoppia al 34’ sull’azione personale di Ghisalberti, l’attaccante conquista palla ali limite dell’area di rigore bolzanina, entra nello spazio da dove lascia partire un tiro ravvicinato respinto da Tenderini. Sulla corta respinta è lo stesso Ghisalberti ad insaccare con un colpo di tacco. Al 44’ lo stesso Ghisalberti riparte deciso verso l’area di rigore bolzanina ma viene steso da Zentil che si becca il rosso, per fallo da ultimo uomo. Nei minuti finali la Virtus Bolzano, in dieci uomini, prova a dar forza all’offensiva ma senza ottenere alcunchè.


Ciserano - Virtus Bolzano 2:1

Ciserano (4-3-3):
Bolis; Foglieni, Mastrototaro, Gritti, Crociati; Giovanditti (1’ .t. Lacchini), Suardi, Di Lauri; Ghisalberti, Giangaspero (42’ s.t. Romeo), Iori (13’ s.t. Maspero). All. Monza. A disp. Petrisor, Provenzano, Davenia, Fornari, Principe, Lauricella.

Virtus Bolzano (4-4-2): Tenderini; Danieli, Zentil, De Simone, Demetz (27’ s.t. Clementi); Cremonini, Kaptina, Majdi (10’s.t. Conci G.), Koni (27’ s.t. Antonacci); Timpone, Khedim. All. Lomi. A disp.: Masha, Debiasi, Tessaro, Speziale.

Marcatori: 1:0 Mastrototaro (27.), 1:1 Timpone (41.), 2:1 Ghisalberti (79.)

Espulsione: 44’ s.t. Zentil fallo da ultimo uomo. Recuperi: 0’ p.t.; 2’ s.t.


Serie D, 13/a giornata:

Ciserano-Virtus Bolzano 2-1
Dro-Darfo Boario 1-1
Olginatese-Cavenago Fanfulla 3-1
Pro Patria-Pergolettese 3-0
Scanzorosciate-Levico Terme 1-0
Virtus Bergamo-Grumellese 1-0
Seregno-Lecco: 0-0
Caravaggio-Ponte S. Pietro 0-0
Ciliverghe Mazzano-Monza 0-3


La classifica: 

1. Monza 32
2. Pergolettese 30
3. Virtus Bergamo 27
4. Pro Patria 26
5. Ciliverghe Mazzano 25
6. Ponte S. Pietro 24
7. Seregno 21
8. Caravaggio 19
9. Dro 18
10. Olginatese 15
11. Ciserano 15
12. Darfo Boario 14
13. Cavenago Fanfulla 12
14. Grumellese 12
15. Virtus Bolzano 12
16. Lecco 11
17. Scanzorosciate 10
18. Levico Terme 7

Età: 12 giorno(i)