• SportNews.bz on YouTube
  • SportNews.bz on Facebook
  • SportNews.bz on Twitter
  • SportNews.bz RSS Feed

La Virtus pareggia contro il Levico

Lukas Hofer

Lukas Hofer

19. marzo 2017, 18:51 Calcio

La Virtus Bolzano non va oltre il pareggio sul terreno del Levico.

Match contraddistinto dalla verve espressa dalla due contendenti per l’intero arco della gara. L’inizio è dedicato alle fasi di studio, per cui la prima azione da annotare arriva al 13’ su cross di Baido per l’impatto di testa di Del Carro, ma la conclusione finisce alta sulla traversa. Risponde un minuto dopo la Virtus Bolzano con l’invito dettato in mezzo all’area da parte di Niang, la palla sorvola lo spazio davanti a Seveso, finendo sul fondo. Al 18’ Tessaro detta il cross per Calì, il colpo di testa dell’attaccante costringe Tenderini alla gran parata sul primo palo. Al  20’ c’è un batti e ribatti nell’area termale, la palla svicola sino al limite dell’area dove c’è appostato Koni che si gira bene, ma indirizza alto sopra la traversa. Insiste la Virtus Bolzano ed al 28’ c’è il gran tiro di Niang da fuori area, il portiere Seveso è attento ed argina con bravura la minaccia bolzanina. Il Levico costruisce la prima azione pericolosa al 30’ quando Baido parte in velocità, percussione centrale che consente all’attaccante di saltare due avversari e dal limiti cercare l’angolo basso, traiettoria che passa rasente il palo della porta di Tenderini.  Al 43’ c’è il vantaggio della Virtus Bolzano realizzato da Koni: l’attaccante raccoglie una palla vagante al limite dell’area, dribbla un avversario prende la mira e manda la palla ad infilare nell’angolo basso della porta difesa da Seveso. Fin qui il primo tempo.

 

In avvio di ripresa la Virtus Bolzano parte forte ed ottiene tre calci d’angolo nei primi due minuti, palle inattive che però non sortiscono alcunchè. Al 12’ l’insidioso tiro cross di De Simone è smanacciato in angolo, non senza difficoltà, da Seveso. Il Levico mette fuori il naso dalla propria trequarti al 15’ con Baido, il cui tiro da limite che non impensierisce Tenderini. Al 17’ occasione d’oro per i ternali, avviata dal calcio d’angolo battuto da Baido, la palla è tesa per Pancheri il cui colpo di testa è arginato sulla linea da De Simone.  Il pareggio del Levico arriva al 29’ quando Calì riceve palla in area e tenta il tiro, la palla scheggia il braccio di Kiem e per l’arbitro c’è l’infrazione che vale il calcio di rigore. Dal dischetto Baido non lascia scampo a Tenderini.  Al 45’ il portiere bolzanino compie un’autentica prodezza: su colpo di testa di Calì indirizzato sotto la traversa con un gran colpo di reni il portiere riesce a sventare la  minaccia. La Virtus Bolzano risponde al 48’ con il rasoterra di Timpone che costringe Seveso alla deviazione in spaccata.

 

Levico – Virtus Bolzano 1:1

Levico: Seveso, Rippa, Agosti, Tobanelli (ab 70. Curzel), Pipoli, Osti (ab 65. Micheli), Del Carro, Pancheri, Calì, Tessaro (ab 85. Filippini), Baido

Virtus Bolzano: Tenderini, Munerati, Romeo, Kiem, De Simone, Kaptina, Niang, Clementi, Koni (ab 75. Bounou), Hoser (ab 79. Timpone, Bucchi (ab 85. Bustamante)

Reti: 0:1 Koni (43.), 1:1 Baido (74./rigore)

 

 

Serie D, 27/a giornata

Caravaggio – Pergolettese 3:2

Ciliverghe Mazzano – Seregno 3:1

Ciserano – Dro 3:1

Olginatese – Lecco 3:1

Scanzorosciate – Monza 1:2

Virtus Bergamo – Darfo Boario 1:2

Cavenago Fanfulla – Pontisola (mercoledì 29 marzo)

Pro Patria – Grumellese (mercoledì 29 marzo)

 

 

Classifica

1. Monza 70 punti

2. Ciliverghe Mazzano 57

3. Pergolettese 57

4. Virtus Bergamo 51

5. Pro Patria 51 (-1 partita)

6. Darfo Boario 42

7. Pontisola 41 (-1 partita)

8. Caravaggio 41

9. Seregno 39

10. Grumellese 35 (-1 partita)

11. Ciserano 33

12. Dro 28

13. Scanzorosciate 26

14. Olginatese 25

15. Virtus Bozen 23

16. Lecco 23

17. Levico Terme 19

18. Cavenago Fanfulla 16 (-1 partita)

Età: 68 giorno(i)