• SportNews.bz on YouTube
  • SportNews.bz on Facebook
  • SportNews.bz on Twitter
  • SportNews.bz RSS Feed

Alex Petan, è italo-canadese il nuovo attaccante dei Foxes

Alex Petan (Foto: Iowa Wild)

Alex Petan (Foto: Iowa Wild)

29. giugno 2017, 20:14 Hockey su ghiaccio

Dopo Domenic Monardo, l’HCB Alto Adige Alperia piazza il secondo colpo nel reparto offensivo. Alex Petan, ala destra italo-canadese classe 1992, vestirà il prossimo anno la maglia biancorossa. Attaccante molto rapido e tecnico, Alex sarà alla sua prima esperienza in Europa e arriverà a Bolzano già in possesso del passaporto italiano: la sua famiglia, infatti, è originaria di Reggio Calabria.

Alex Petan (175 cm x 85 kg) arriva da una famiglia in cui l’hockey su ghiaccio è di casa. Suo fratello, Nic, veste la maglia dei Winnipeg Jets, in NHL. Alex inizia la sua carriera nella BCHL, lega giovanile della British Columbia, passando poi in NCAA nel 2012: con i Michigan Tech raccoglie in quattro stagioni 135 punti in 153 partite, vestendo anche la maglia di capitano nel 2015/16, stagione in cui gioca anche 10 partite in AHL con gli Iowa Wild. L’anno scorso Petan ha ottenuto un contratto in ECHL con i Quad City Mallards, raggiungendo i playoffs e conquistando un bottino di 38 punti in 50 partite. Prestazioni che gli hanno anche permesso di disputare in prestito 19 partite di AHL con Iowa Wild e Cleveland Monsters.

IIl nome di Petan è stato consigliato dal coach della Nazionale Italiana, Stefan Mair, che a sua volta ha ricevuto la segnalazione da Saul Miller, uno dei più rinomati psicologi dello sport.

"Sono felicissimo di arrivare a Bolzano - spiega Petan - ho sentito ottime cose sia sulla città che sui tifosi, che non vedo l'ora di conoscere. Dall'Europa mi aspetto grandi cose: sono un giocatore piuttosto basso di statura, ma molto veloce, con una pista più grande potrò certamente esprimere il mio miglior gioco. Mi sto allenando ogni giorno da due mesi, voglio essere perfettamente in forma quando arriverò. Non vedo l'ora di vivere un campionato esaltante e darò tutto per aiutare la squadra il più possibile e vincere la coppa. Ho parlato con alcuni miei amici che giocano in Europa e mi hanno parlato della EBEL come di un campionato molto competitivo ed esaltante".

“Alex è un giocatore con ottime abilità – spiega coach Pat Curcio – la sua qualità migliore è senz’altro la velocità di pattinaggio: è dotato di un’accelerazione straordinaria, che può lasciare sul posto i difensori avversari. Sa essere un leader, la sua storia come capitano a Michigan lo dimostra. Siamo sicuri che potrà diventare un top player in Europa”. 


 

Età: 50 giorno(i)